Link

Altre Squadre

Contattaci

Partita di Giovedì 27 Aprile 2017

Parziali
1° quarto : 29-17
2° quarto : 17-13
3° quarto : 24-20
4° quarto : 16-23
Squadra in casa: A.S.D. Roosters
Squadra fuori casa: Verona Basket
Sede: Palasport Dueville - Via Dello Sport 22 - DUEVILLE (VI)
Ora: 21:15
Risultato: 86-73
Retour match dei quarti di finale dei play-off di questo avvincente campionato di Promozione 2016 2017. Dà sicurezza la brillante vittoria di sette giorni fa che ha evidenziato un certo gap tra le due compagini, ma l'esperienza insegna la prudenza e a non sottovalutare mai gli impegni. Il Verona dovrà dare fondo ad ogni risorsa, atletica, tecnica, tattica, per cercare di ribaltare il risultato del primo turno e sperare quindi di proseguire nel cammino in questi play-off. I ragazzi sono consapevoli che ancora niente è stato fatto, che la strada è ancora lunga e non ci si può rilassare neanche per un momento. Il prepartita conferma questa consapevolezza. Non c'è , o almeno è più mascherata, la determinazione vista nella partita di andata, tutti sono più tranquilli e posati durante il riscaldamento, segno di concentrazione e di sicurezza. Abbiamo incontrato questi avversari, li conosciamo, li abbiamo già battuti, non li temiamo, ma li rispettiamo; questo si legge negli occhi dei nostri giocatori che aspettano con pazienza il fischio d'inizio. Questa volta i gialloblù veronesi partono meglio, più concentrati, più determinati. I Galletti invece partono un po "legati" , tesi, ma ben presto si sciolgono e martellano dalla distanza la retina dei veronesi. Come tutti ci si augurava i biancorossi non hanno snobbato l'impegno, vogliono portare a casa il risultato e chiudere qui "la pratica " Verona, non ci dovrà essere la partita di spareggio. Il match è decisamente più combattuto del primo, forse tecnicamente meno bello ma tatticamente è all'altezza di un quarto di finale di play-off . I gialloblù ospiti si dannano l'anima, si vede che il "film" dell'andata è stato visto e rivisto, che hanno cercato contromosse e studiato gli avversari, ma per prevalere sui Galletti di questa sera ci vorrebbe ben altro. Ben diretta dagli arbitri che mai hanno tollerato il gioco duro, a volte violento, visto in campo sette giorni fa, la gara vede da subito la supremazia dei biancorossi che proseguirà ininterrotta sino alla fine. All’intervallo lungo la partita è saldamente nelle mani dei padroni di casa che vanno negli spogliatoi sul 46 a 30. Al rientro sul parquet, il match continua sulla falsariga della prima metà, con triple a pioggia da ambo le parti (se ne conteranno 13 a 8 per i padroni di casa a fine partita). Nonostante più volte il Verona ricucia lo svantaggio e si riporti "sotto" i venti punti di scarto, la gara non è mai in discussione. La superiorità è netta, c'è spazio anche per chi gioca meno e, come per magia, il gioco non ne risente. Qualche errore in più forse, ben poca cosa, ma il suono dell'orchestra in campo non cambia. Piacevole a vedersi, forse meno entusiasmante della prima partita, ma dando una dimostrazione di forza e sicurezza continua, che era quello che si voleva da questa gara. La consapevolezza della propria forza, che per la prima parte del campionato era assente e che si è costruita gara dopo gara, fatica dopo fatica , ora c'è. La sirena finale vede i Roosters affermarsi per 86 a 73. Si doveva vincere e si è vinto, non ci dovevano essere infortuni e non ci sono stati. Unico neo di una gara tranquilla, il fallo tecnico per blasfemia e la sicura successiva squalifica, di uno dei ragazzi. Una parola la voglio spendere adesso in favore della conduzione tecnica. Troppo facile farlo alla fine, quando i risultati che tutti speriamo, cancelleranno i problemi e le fatiche affrontate. La "crescita" del team è sotto gli occhi di tutti. I ragazzi giocano a memoria, di squadra, uniti e compatti. In pochi sanno l'impegno, la dedizione, lo spirito di sacrificio che in questi mesi hanno messo in campo Coach Pier, aiutato e supportato da coach Roberto per arrivare a questo punto. A loro, oltre che ai ragazzi il merito di questi risultati. A loro due in special modo va il mio GRAZIE particolare e più sentito. E adesso continuiamo l’avventura, dietro l'angolo ci aspetta la semifinale con il Malo e, sono sicuro, ci arriveremo pronti a ribadire la legge del più forte. La nostra legge.
commento di Anonimo
maglia giocatore tiri liberi tiri da 2 tiri da 3 palle perse palle rubate rimbalzi assist falli fatti falli subiti punti
4 Matteo Domaschi 0/0 1/2 0/0 1 0 1 0 2 0 2
5 Fabio Ferrari 1/2 2/4 1/2 0 2 2 1 1 2 8
11 Tommaso Bellisola 0/0 1/5 0/0 4 2 3 2 1 1 2
12 Riccardo Ferrari 5/5 2/3 5/7 1 7 3 9 1 5 24
13 Carlos Cosme 0/0 1/4 3/5 0 1 3 5 3 0 11
14 Nicola Strazzabosco 1/2 1/2 1/2 3 1 2 1 2 1 6
15 Loris Mion 6/7 2/5 3/4 2 1 7 2 1 3 19
19 Cesare Sperotto 0/0 1/3 0/0 1 1 5 1 1 1 2
20 Gianluca Bolzani 0/0 0/1 0/1 0 0 1 0 1 0 0
21 Gianluca Rosa 1/4 3/6 0/0 2 1 7 1 3 3 7
25 Giovannis Gomez Esponda 1/2 2/4 0/1 1 0 10 2 1 2 5
TOTALE 15/22 16/39 13/22 15 16 44 24 17 18 86
68% 41% 59% avv. 38