Link

Altre Squadre

Contattaci

Partita di Venerdì 7 Ottobre 2016

Parziali
1° quarto : 28-20
2° quarto : 11-13
3° quarto : 17-22
4° quarto : 19-17
Squadra in casa: Basket Malo
Squadra fuori casa: A.S.D. Roosters
Sede: Palasport Deledda - Via G. Deledda 5 - MALO (VI)
Ora: 21:15
Risultato: 75-72
Seconda partita di campionato e primo scoglio da affrontare per i Galletti. Un match che ci vede contrapposti al Basket Malo, squadra che molto bene ha fatto nello scorso campionato, e che parte in questa stagione con ambizioni di ripetersi e magari anche di migliorarsi. La cornice di pubblico presente al palazzetto di Malo fa capire come lo scontro sia considerato importante da entrambi i contendenti. I rinforzati Roosters non nascondono propositi ambiziosi, ed anche il Malo si č potenziato , così che la partita che stiamo per vedere promette spettacolo, impegno e divertimento. Il primo quarto viene affrontato da entrambi i contendenti a viso aperto, ognuno cercando di imporre il proprio gioco senza subire quello dell'avversario. Ci riesce meglio il Malo, che mette in mostra pochi schemi e movimenti, ma molto ben eseguiti, come ci si aspetta da un team che gioca assieme da anni, formato da buoni giocatori e ben diretto dalla panchina. I nostri portacolori si impegnano, combattono, ma l'"intesa" non è ancora sufficiente, troppi i volti nuovi che ancora non hanno ben assimilato il gioco voluto dal coach e anche i meccanismi di gioco tra i vari protagonisti latitano, non conoscendosi ancora bene tra loro. Tutto ciò dà vita ad un gioco si vivace, per le capacità dei protagonisti, ma anche a momenti di sbando e confusione, a scelte sbagliate, tiri forzati. Il primo parziale si conclude sul 28 a 20 per i padroni di casa, ma la gara è tirata, equilibrata più di quanto dica il punteggio. Nel secondo quarto il Malo prosegue con il suo gioco rodato, mentre comincia a cambiare qualcosa nel gioco della squadra ospite che cerca di impostare azioni più "manovrate" e "ragionate" , di eseguire i suoi "movimenti" in modo più preciso ed incisivo, con un netto miglioramento delle percentuali realizzative. La gara prosegue punto a punto, ad ogni tentativo di allungo dei locali risponde un immediato recupero degli ospiti. E il primo tempo si chiude così sul 39 a 33 per i locali (il quarto è appannaggio dei rossi vicentini quindi). Il terzo periodo vede la maggior efficienza delle azioni dei Galletti , che difendendo con maggiore intensità e attaccando con efficacia riducono il gap ad un solo punto di svantaggio. Il terzo quarto si chiude così sul punteggio di 56 a 55 per blu Malensi. La gara è aperta, ogni risultato è possibile. Nel quarto finale le due contendenti cercano azioni più "manovrate" per non esporsi ai contropiedi avversari. Ci riesce bene il Malo, mentre i Galletti continuano ad attaccare a testa bassa, mettendo in mostra gli attributi, dimostrando di non voler perdere questa sfida al vertice. E la scelta sembra pagare. Fatica la squadra di casa ad arrivare al tiro, anche se qualche amnesia difensiva dei biancorossi concede qualche canestro facile ai blu Malensi. La partita si fa dura. Piovono i falli e di conseguenza i tiri liberi. Ma, ed è questa la nota dolente, a turno, un po' tutti i Galletti questi tiri li sbagliano. Percentuale ridicola ai liberi alla fine per una compagine con velleità di vittoria. Con 11 su 28 ai liberi (1 su 9 nell’ultimo decisivo quarto ) che vuol dire 39%, meno di quello che è considerato accettabile a minibasket (40%), non si vincono queste partite così equilibrate. La gara finisce 75 a 72 per i Malensi , con un profondo sospiro di sollievo del pubblico di casa, che per tutto il tempo ha incitato a gran voce i propri beniamini, rendendosi conto delle difficoltà che stavano trovando sul campo. I Galletti restano un pò con l’amaro in bocca per una sconfitta figlia soprattutto della scadente percentuale ai liberi dell’ultimo quarto (ricordo ancora, 1 su 9 ). Per il resto, è la seconda di campionato, la squadra è nuova per il 70% e ci vuol tempo per "omogeinizzare" giocatori, competenze, meccanismi. Inoltre alcuni giocatori importanti sono ancora al palo per infortuni di vario genere, memorizzare movimenti e schemi richiede lavoro e applicazione. Di buono c'è che la squadra non ha mai "subito" l'avversario, certamente destinato a recitare un ruolo di primo piano nel campionato; l'impegno non è mai venuto meno, non si sono viste tensioni in campo o in panchina, anzi. E allora avanti sereni, bisogna lavorare e tanto, ma i presupposti per fare bene ci sono, la voglia e la determinazione di tutto l’ambiente anche.
commento di Anonimo
maglia giocatore tiri liberi tiri da 2 tiri da 3 palle perse palle rubate rimbalzi assist falli fatti falli subiti punti
4 Matteo Domaschi 1/4 2/6 0/1 4 0 1 2 2 3 5
5 Fabio Ferrari 3/6 0/1 0/0 2 3 1 3 4 3 3
6 Giancarlo Marchini 0/0 1/2 0/0 0 0 0 0 1 0 2
7 Andrea Mazzadì 0/0 0/1 0/0 0 0 1 0 0 0 0
9 Leonardo Franzina 0/1 2/6 0/0 3 1 3 0 2 1 4
10 Raimel De La Cruz 1/2 3/12 2/4 4 2 1 2 2 4 13
12 Riccardo Ferrari 2/6 3/6 1/4 2 4 5 4 3 5 11
15 Loris Mion 2/4 0/3 0/0 2 1 7 0 1 4 2
19 Cesare Sperotto 0/0 0/1 0/0 1 0 1 0 1 0 0
21 Gianluca Rosa 0/0 4/8 0/0 6 1 16 1 3 1 8
25 Giovannis Gomez Esponda 2/5 11/15 0/1 1 4 16 0 2 4 24
26 Andrea Zanettin 0/0 0/1 0/0 0 0 0 0 1 0 0
TOTALE 11/28 26/62 3/10 25 16 52 12 22 25 72
39% 42% 30% avv. 46