Link

Altre Squadre

Contattaci

Partita di Giovedì 14 Aprile 2016

Parziali
1° quarto : 18-19
2° quarto : 22-15
3° quarto : 17-11
4° quarto : 7-12
Squadra in casa: Verona Basket
Squadra fuori casa: A.S.D. Roosters
Sede: Palazzetto 'C.O.N.I.' - Via Basso Acquar - VERONA (VR)
Ora: 21:15
Risultato: 64-57
Ci siamo. A pochi mesi dal 10° anno di vita della società, si scrive da questa sera un nuovo, importante capitolo. Per la prima volta nella sua breve storia, l’A.S.D.Roosters esordisce nei play-off della Promozione. Ne sono consapevoli i dirigenti, i tecnici e i ragazzi. Lo si capisce dalla concentrazione, dalla soglia di attenzione, dai visi tirati del pre-partita. Il riscaldamento è fatto in maniera seria, silenziosa, concentrata. I ragazzi sanno che questi sono i momenti più importanti. Questo è il momento in cui si trovano motivazioni, si ripassano mentalmente movimenti, allenamenti, fatiche, adesso si sciolgono i muscoli per poter correre, saltare, tirare, adesso si rompe il fiato. Le premesse per far bene ci sono, dopo vada come vada, sappiamo tutti come queste partite non sono normali, non assomiglino neanche lontanamente a quelle della stagione regolare. Troppo importanti, troppo legate al risultato, nessuno lascia niente di intentato per far propria la gara, niente più calcoli, niente più classifica. Adesso si fa sul serio, o dentro o fuori, o tutto o niente. Tutti se ne rendono conto, bisognerà vedere chi sarà più pronto, meno inibito, chi ha attributi, chi non ha pazienza, chi riesce a incanalare nel giusto binario l'adrenalina che fra poco scorrerà a fiumi, chi riuscirà ad essere più concentrato, anche se ostacolato da fatica, sudore e avversari. In breve chi metterà sul piatto della bilancia, che mai come oggi parte dall’equilibrio perfetto, quel qualcosa in più che permetterà alla fine di gioire. Scontato che sarà dura, ci si prepara alla "battaglia" e bisognerà "combattere". L'inizio della gara è promettente, pronti via e dopo pochi secondi siamo 5 a 0. I nostri sono partiti benissimo, stanno in partita e mordono i garretti degli avversari che faticano a realizzare i primi punti. Dopo la fiammata iniziale le squadre si studiano, si provano, si fronteggiano a viso aperto. Le difese hanno il sopravvento sugli attacchi, in verità più per colpa degli attacchi che sbagliano molto da entrambe le parti. Punto a punto si arriva al primo stop con i Galletti avanti di un punto. Fin qui tutto bene, importante continuare nello stesso modo. Inizia il secondo quarto e i primi minuti trascorrono come il primo quarto. Sempre punto a punto, sempre molti gli errori in fase realizzativa specialmente per i nostri colori. Poi, piano piano, quasi senza che ce se ne accorga, gli errori dei biancorossi aumentano, perdiamo qualche buon pallone di troppo, arriviamo in ritardo su alcune chiusure, ci dimentichiamo qualche avversario che può tirare senza opposizione. E siamo sotto, anche se di poco. Finisce il primo tempo e affiorano i primi timori. Qualcuno si è perso per strada, qualcun altro mostra una condizione fisica precaria, altri non sono riusciti a indirizzare il nervosismo nel giusto senso. Ci vuole una reazione immediata. Comincia la ripresa, ma questa inversione di tendenza non c'è. Si ricomincia lì dove ci si era interrotti, con una squadra che pur lottando, impegnandosi, combattendo, sbaglia molto soprattutto per scarsa lucidità. Riaffiorano problemi che ci hanno accompagnato per tutto il percorso fatto fin qui. C'è voglia ma anche tanta, troppa confusione. Si sgola il coach dalla panchina, richiama, incita, rimprovera, sprona, cambia modulo, cambia il quintetto, prova e riprova alternative, ma ottiene ben pochi risultati. Il terzo quarto si avvia alla fine quando la squadra reagisce improvvisamente come colpita da una scossa elettrica, a causa di un fallaccio volontario in gioco violento, nemmeno sanzionato dalla coppia arbitrale, subito proditoriamente da uno dei nostri giovani. Sull’onda emotiva dell’ingiustizia subita parte l'ultimo periodo e la musica cambia. Adesso attacchiamo con ordine, difendiamo strenuamente su ogni pallone, troviamo risorse fisiche che non sembravamo più possedere , e una partita che non pareva recuperabile diventa "possibile" , potere della mente, potere del cuore. La rimonta continua e ci porta in breve a soli 4 punti dagli avversari. Purtroppo il "risveglio" è tardivo, non c'è il tempo per concretizzare fino in fondo questa rimonta dimostratasi più che fattibile. La partita termina con una sconfitta che brucia, e lo si vede dalla gioia manifestata dagli avversari. Sanno di aver fatto un bel passo in avanti, probabilmente non si aspettavano di essere messi in tal difficoltà, si rendono conto di quanta fatica hanno dovuto fare e di quanta ne dovranno fare ancora. La sconfitta fa male ai Galleti, ma la reazione dell’ultimo quarto fa ben sperare, abbiamo dimostrato di potere giocare alla pari con il Verona, di poterli mettere in grossa difficoltà, di poterci ancora giocare il passaggio del turno. Basta esprimere i valori dell'ultimo periodo di gioco. Adesso aspettiamo martedì prossimo il Verona in casa nostra, tra le nostre mura, conoscendo cosa ci aspetta, a piedi ben piantati per terra per ributtare indietro, affossandola, ogni velleità degli avversari. Non aspettiamo però un'altra provocazione come quella di stasera per reagire, non aspettiamo che un nostro compagno abbia un grosso livido in testa per far valere la "nostra" legge. Quello che viene altro non è che il secondo tempo della stessa gara. Le provocazioni ci sono già state, adesso fuori gli attributi e facciamoci valere. E speriamo in un palazzetto pieno di gente, di tifosi, di appassionati. Sono sicuro che lo spettacolo ci sarà, merita una cornice di pubblico da grandi occasioni: Vicenza contro Verona ... la storia continua... Forza ragazzi, non smentitemi.
commento di Anonimo
maglia giocatore tiri liberi tiri da 2 tiri da 3 palle perse palle rubate rimbalzi assist falli fatti falli subiti punti
5 Fabio Ferrari 0/0 0/1 0/0 0 1 2 1 2 0 0
6 Federico Secco 0/0 0/0 0/0 2 0 0 0 0 0 0
7 Luca Pizzolato 0/0 3/5 0/2 1 2 2 1 1 0 6
8 Roberto Zironda 1/2 2/6 1/3 2 1 3 1 1 2 8
9 Leonardo Franzina 0/2 1/7 0/0 4 1 5 1 2 1 2
10 Giuseppe Cozzolino 0/2 0/2 0/0 1 2 3 1 0 1 0
12 Riccardo Ferrari 1/2 2/4 2/4 2 4 4 2 3 3 11
14 Alessandro Zadra 3/6 3/5 1/2 2 1 1 2 0 3 12
20 Gianluca Bolzani 0/0 2/4 0/0 2 6 2 1 5 2 4
21 Gianluca Rosa 1/1 1/9 0/0 5 1 7 2 4 1 3
23 Renzo Volpato 3/6 1/5 2/4 2 1 8 1 4 3 11
24 Riccardo Spiller 0/0 0/0 0/1 0 0 1 1 1 0 0
TOTALE 9/21 15/48 6/16 23 20 38 14 23 16 57
43% 31% 38% avv. 46