Link

Altre Squadre

Contattaci

Partita di Venerdì 27 Novembre 2015

Parziali
1° quarto : 11-15
2° quarto : 15-12
3° quarto : 13-15
4° quarto : 15-16
Squadra in casa: New Basket Povolaro
Squadra fuori casa: A.S.D. Roosters
Sede: Palasport Dueville - Via Dello Sport 22 - DUEVILLE (VI)
Ora: 21:00
Risultato: 54-58
Per l’ottava di campionato, il calendario ci contrappone al Net Povolaro, squadra in testa alla classifica e considerata da molti la squadra da battere in questa stagione sportiva. E come se le difficoltà non venissero mai sole, a poche ore dall’inizio della gara altre due tegole si abbattono sui nostri colori. Due defezioni importanti, per motivi di salute, sconvolgono i piani di coach De Mattini che si vede costretto a convocare due ragazzi a loro volta reduci da malanni fisici e non ancora recuperati al 100%. Oramai ci siamo abituati, mai una settimana tranquilla mai tutti disponibili e convocabili; ma sinora i sostituti sono stati all'altezza degli assenti e non li hanno mai fatti rimpiangere. Già durante il riscaldamento la tensione è palpabile, la concentrazione al massimo. Rispetto per gli avversari, sono forti e lo sappiamo, ma paura mai. Se vuol vincere il Net Povolaro dovrà impegnarsi , qui nessuno regalerà niente. Inizia la gara e le premesse sono da subito rispettate. I Galletti fanno i "galletti", partono all'attacco, lottano, combattono, rispondono colpo su colpo ; non c'è niente da perdere, possiamo giocarcela a viso aperto, fare (bene) quello che sappiamo. Tanta la concentrazione, tanta la collaborazione tra i nostri, tanta la volontà, tanta l'adrenalina messa in campo. E tanto impegno paga. La fine del primo quarto ci vede avanti, ma non c'è incredulità nelle facce dei 12 in rosso, solo consapevolezza ( noi ce la mettiamo tutta, vediamo cosa riescono a metterci loro). Secondo quarto e la musica non cambia. I locali vantano una maggior esperienza e, molto compassati, cercano di frenare l'irruenza degli ospiti e di restare attaccati nel punteggio, aspettando per ribattere un calo dei Galletti. Ma i conti non si fanno senza l'oste. Finisce il secondo quarto, e l'intervallo lungo vede i Roosters ancora avanti. La sicurezza aumenta, la convinzione pure. Dirigenti, allenatore, tifosi, tutti capiscono che fino alla fine nessuno mollerà un centimetro. La gara è bella, viva, ben disputata, avvincente. Ci si diverte, si è coinvolti, tutti vorrebbero partecipare, aiutare in qualche modo questi atleti che stanno scrivendo una pagina importante del campionato. Si rientra dall’intervallo lungo, speriamo che la "maledizione" del terzo quarto, che ci ha accompagnato in tutte le gare sin qui disputate, non colpisca ancora. Oggi non possiamo permettercelo. E non ce lo permettiamo infatti. La gara ricomincia esattamente da dov’era al momento della sospensione, a colpo risponde colpo. Le due squadre si affrontano a viso aperto. Più tecnica e compassata quella di casa, più atletica e irruenta quella ospite. Le realizzazioni continuano da una parte e dall'altra, ma nessuno dei due contendenti riesce a prevalere. Sempre avanti i rossi ospiti, ma sempre attaccati, a ruota, i padroni di casa. Poi un fallaccio a centrocampo, a palla lontana, da parte di uno dei bianchi locali, non sanzionato, scalda gli animi dei Galletti. Come un solo uomo, scatta la panchina tutta, alla vista di quel fallo vigliacco che ben altra considerazione avrebbe dovuto avere ( espulsione diretta per intenderci, con annessi e connessi). Se č possibile i Roosters si compattano ancora di più per la palese ingiustizia subita . Ora la vittoria la vogliono, la cercano con ancor maggior convinzione. Quel fallo, brutto, pericoloso, fa capire che "Loro" ci temono, hanno paura, che la loro convinzione vacilla, e adesso si legge negli occhi dei "Nostri" una voglia di "vendetta", sportiva s’intende, divampante, che moltiplica le energie e la determinazione. La fine della gara ci vede vittoriosi, stanchi, ma meritatamente vittoriosi. Questa sera i Galletti hanno "combattuto" e vinto una "Signora" partita, hanno vinto contro tutto e tutti e conquistato il "sole pieno" sul sito di Play Basket , simbolo della squadra con una serie positiva, di almeno cinque partite, in corso. Un bravo ai ragazzi, hanno dato prova di cosa sono capaci, un bravo a coach De Mattini, non ha sbagliato niente. Partite come questa ci rendono orgogliosi di rappresentare questi colori , ci danno la forza, la convinzione di continuare nel nostro lavoro con più entusiasmo ed energia.
commento di Anonimo
maglia giocatore tiri liberi tiri da 2 tiri da 3 palle perse palle rubate rimbalzi assist falli fatti falli subiti punti
5 Fabio Ferrari 2/2 2/3 0/1 1 4 1 1 4 3 6
6 Federico Secco 0/0 0/1 0/0 1 1 1 0 0 0 0
7 Luca Pizzolato 0/0 4/6 0/1 4 1 9 2 2 0 8
8 Roberto Zironda 2/2 3/6 0/2 4 3 1 3 3 2 8
9 Leonardo Franzina 2/3 3/4 0/0 2 0 3 0 2 3 8
10 Giuseppe Cozzolino 0/0 0/2 0/2 4 2 4 1 0 0 0
12 Riccardo Ferrari 3/4 1/3 0/1 1 4 3 3 1 3 5
14 Alessandro Zadra 1/2 1/4 2/5 2 3 2 1 2 5 9
19 Cesare Sperotto 2/5 3/5 0/0 0 2 13 0 3 3 8
20 Gianluca Bolzani 0/0 0/4 0/0 4 1 2 0 2 0 0
21 Gianluca Rosa 0/0 3/8 0/0 2 3 8 1 1 2 6
TOTALE 12/18 20/46 2/12 25 24 47 12 20 21 58
67% 43% 17% avv. 36